lunedì 4 marzo 2013

Preludio ai giorni di pioggia

La giornata appena trascorsa aveva un non so che di primaverile: il centro pieno di turisti accorsi per il concerto di compleanno di Dalla, un cielo vibrante illuminato da un sole capace di scaldare via la stanchezza e un sacco di gente fuori dalla nostra finestra che probabilmente non ci lascerà dormire neanche stanotte...
Giornata stupenda, già; peccato però che a causa dei simpatici frequentatori di questa zona  la notte scorsa non sia stata "fruita" ed il risultato è stato uno zombie in mezzo a tante magliette di Lucio Dalla urlanti in preda all'emicrania sotto un sole incapace di curare la stanchezza.

Ma il bello deve ancora arrivare. Il servizio meteo prevede infatti per i prossimi giorni notti scroscianti e quiete, dove sarà possibile soddisfare la propria necessità primaria del sonno cullati dal fresco rumore della pioggia. E allora si ragiona come i nostri nonni (no, non intendo uscire a sbraitare contro gli urlatori notturni): ci si prepara al periodo di pioggia riempiendo la dispensa. E credetemi, 50 € di verdura pesano veramente tanto.

Risultato: il frigo è pieno, il portafogli non ha ben capito cosa sia capitato, data la mancanza di bistecche nello scontrino e il menu si arricchisce di piatti sempre più verdi.

Ma passiamo al menu del giorno... A pranzo lo zombie ha mangiato un trancio di pizza alle patate di fianco alla location di uno shooting mentre la chef, a 500 metri di distanza, ha optato per degli gnocchi al sugo.
Dopo il salato passaggio al supermercato il primo piatto tratto dal frigo verde è stato Orecchiette con i broccoletti (poiché le cime di rapa erano sparite) ed un tocco di peperoncino seguito da Insalata di Radicchio trevigiano (immagine non disponibile causa capra).

Come inizio (siamo al quattordicesimo giorno di 40 Days of Veg) sembra promettente...
...ma voglio vedere quanto dura una spesa da 50 € di sole verdure.

Nessun commento:

Posta un commento